Donne Ruggenti

La community delle donne che cercano il cambiamento, nel lavoro e nello stile di vita

Una startup per far risorgere L’Aquila

Il 14 giugno 2011 è stato inaugurato un progetto molto particolare , denominato  Noi L’ Aquila, che ha sancito la nascita di una forte e proficua partnership tra Google e le autorità aquilane. Una vera e propria startup  che contribuirà alla rinascita della città. Con questa collaborazione si vuole innanzitutto condividere i ricordi e le testimonianze , affiché la memoria dell’Aquila non vada mai persa, ma al tempo stesso , il progetto mira a favorire una veloce ricostruzione della città, devastata dal terremoto dell’aprile 2009. “ Noi l’Aquila” non è altro che un un progetto collaborativo mediante cui Google offre tutta la sua piattaforma tecnologica per la comune condivisione di foto,ricordi,video e sensazioni dei cittadini e di chi, per qualsiasi motivo ,ha vissuto in questa affascinante città. I protagonisti di questo progetto sono proprio i cittadini dell’Aquila che, accedendo al sito www.noilaquila.it possono introdurre facilmente racconti , foto e video . Per fare ciò è necessario un account di google,dopodiché occorre scegliere il luogo a cui associare il ricordo,e poi caricarlo sul sito. Nel progetto “ Noi l’Aquila ” Google riveste un ruolo fondamentale , perché mette a disposizione tutti gli strumenti multimediali necessari, come ad esempio il Modellatore di edifici in 3D e  SketchUp. Google e tutte le autorità che collaborano a tale progetto collettivo mirano, così , a mantenere sempre lucente il ricordo dell’Aquila , ma anche a sollecitare una pronta ripresa e quindi una rapida ricostruzione . L’iniziativa pro Aquila, promossa da Google, poi, è molto importante per dare rilevanza internazionale alla situazione in cui versa l ‘ Aquila , e quindi per stimolare il turismo e la raccolta di somme per la ricostruzione. Le testimonianze degli utenti serviranno a generare un   vero tour virtuale della città, mettendo in evidenza le sue bellezze, i suoi tesori e tutti i punti storici di maggiore interesse. Google, in sostanza, vuole mantenere sempre vivo il passato dell’Aquila in modo da farlo conoscere anche alle generazioni future. Parallelamente all’ inizio del progetto “ Noi l’Aquila ”è stata installata nel centro storico dell’Aquila una struttura temporanea  con schermi LCD e postazioni pc che sarà un valido strumento per sensibilizzare il pubblico, ma anche per togliere ogni dubbio sull’utilizzo della piattaforma virtuale. Google, stavolta, merita proprio un’encomio per tutto quello che ha fatto,e sta facendo per la città dell’Aquila.