Donne Ruggenti

La community delle donne che cercano il cambiamento, nel lavoro e nello stile di vita

Abbigliamento online: attenzione alle truffe

La moda degli acquisti abbigliamento in Rete è ormai diffusissima ed ha preso piede non solo tra i giovani alla ricerca di prodotti di qualità a prezzi competitivi, ma anche tra altre fasce di età, senza alcuna distinzione tra uomini e donne.

Un tempo, infatti, a trainare il settore della vendita online era sostanzialmente l’abbigliamento donna, mentre oggi anche il comparto dedicato agli uomini fa registrare degli ottimi numeri in termini di vendite.

Ma non è tutt’oro quello che luccica!

Ad insegnarcelo la cronaca, quando ci racconta di truffe e raggiri dai quali nessuno si deve sentire al sicuro. L’ultima notizia è proprio di qualche giorno fa, quando la Guardi di Finanza ha sequestrato oltre 25.000 capi contraffatti tra giubbotti e giacche sia da donna che da uomo, oltre a numerosi paia di scarpe sportive di celebri marche come Nike, Refrigiwear, Moncler, Woolrich solo per citarne alcune.

Non solo sequestri, visto che in seguito a quell’operazione la Guardia di Finanza era riuscita anche ad individuare anche molte persone che avevano acquistato capi contraffatti tramite eBay.

In totale sono 222 le persone che in tutt’Italia si sono ritrovate tra le mani un capo contraffatto in seguito ad un acquisto sul noto portale; e al danno si è aggiunta la beffa visto che tutti gli acquirenti sono stati multati proprio per aver “acquistato merce che, per la loro qualità, la condizione di chi le offre o per l’entità del prezzo, inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti e in materia di proprietà industriale”.

La multa inflitta agli acquirenti, consapevoli o inconsapevoli non è dato saperlo, è stata di circa 200 euro, ovvero circa il doppio rispetto alla sanzione minima prevista dalla legge, e sembra che la maggior parte abbia già saldato il suo debito con lo Stato, anche perché nel caso in cui ci si rifiutasse di pagare si potrebbe incorrere con multe più salate, dai 100 ai 7.000 euro, oltre che in una condanna penale.

Quindi quando comprate in Rete diffidate da quelle offerte che vi sembrano sempre troppo vantaggiose e affidatevi solo a rivenditori certificati e sicuri.